Schifetto C. - Euromodel Como -Italia-

Vai ai contenuti

Menu principale:

Schifetto C.

Prodotti > Scatole di montaggio

LO SCHIFETTO CARLOFORTINO

CENNI STORICI

Il termine Schietto deriva dalla parola "skiff" che significa lancia, battello. Lo Schifetto appartiene alla generica categoria dei “gozzi”, molto diffusa in tutto il Mediterraneo a seconda della località dove doveva operare e del tipo di attività che doveva svolgere, il gozzo assumeva caratteristiche diverse, varianti e denominazioni che lo distinguevano. Lo Schifetto era l’antica barca usata dai carlofortini per la pesca alle aragoste con la nassa. Di dimensioni contenute, infatti, raramente superava i 6 metri di lunghezza. Il materiale impiegato per la sua costruzione era il rovere per la chiglia, il pino d’Aleppo per le ordinate e il resinoso pino marittimo della Toscana e della Corsica per il fasciame. Lo Schifetto era munito di un vivaio interno per conservare vive le aragoste. Il ricambio dell’acqua avveniva tramite dei fori praticati nelle tavole del fasciame, in corrispondenza del vivaio. Questi fori erano tappati con sugheri quando il vivaio era inutilizzato. Lo Schifetto presenta l’albero molto inclinato verso prua, questo tramite un robusto paranco a tre vie, solleva una lunga antenna cui viene inserita la vela maestra. La velatura è completata da un polaccone issato in testa d’albero e fissato al bompresso su un anello scorrevole che lo rende più veloce e molto maneggevole.


Caratteristiche del modello:
SCATOLA DI MONTAGGIO REF. 99/009
SERIE COMPLETA DISEGNI REF. 66/009
LUNGHEZZA MASSIMA mm 660
LUNGHEZZA SCAFO mm 480
LARGHEZZA SCAFO mm 215
ALTEZZA MASSIMA mm 750
SCALA 1:15






99/009 Schifetto Carlofortino

Kit Scatola di montaggio SCHIFETTO Carlofortino

Disponibilità immediata
Sconto quantità Sconto quantità
162.02 € 202.52 € Aggiungi
Ultimo aggiornamento:
Torna ai contenuti | Torna al menu